L'Ufficio Assistenza Registrazione (OAMR) ha l'obbligo di ammettere qualsiasi scritto e comunicazione che venga presentata, purché indirizzata ad un ente di una Pubblica Amministrazione (AAPP). Nel caso in cui l'atto non soddisfi i corrispondenti requisiti di legge, l'interessato sarà tenuto a modificare o accompagnare i documenti obbligatori.

È comunque opportuno che l'AAPP approvi la modulistica specifica per ciascuna procedura, una volta analizzata e semplificata la procedura corrispondente, al fine di fornire informazioni al pubblico e velocizzare i trattamenti interni.

Nel caso in cui l'interessato presenti moduli diversi da quelli espressamente approvati, si consiglia di fornire loro il modulo compilato, in tutto o in parte, affinché l'interessato possa verificare le informazioni e, se necessario, modificarle o completarle .

Contesto giuridico

Legge 39/2015:

Articolo 66. Domande di avvio.

“5. I sistemi applicativi standard possono prevedere verifiche automatiche delle informazioni fornite rispetto a dati conservati in sistemi propri o appartenenti ad altre amministrazioni o fornire il modulo compilato, in tutto o in parte, affinché l'interessato verifichi l'informativa e, se necessario, lo modifica o lo completa.”

6. Quando l'Amministrazione con apposita procedura stabilisce espressamente specifici modelli per la presentazione delle domande, questi saranno di obbligatoria utilità da parte degli interessati.

Articolo 68. Modifica e miglioramento della domanda.

"1. Se la domanda di attivazione non soddisfa i requisiti di cui all'articolo 66 e, ove applicabili, quelli di cui all'articolo 67 o altri previsti dalla normativa specifica applicabile, di richiedere all'interessato, entro dieci giorni, la riparazione la colpa o allegare i documenti obbligatori, con l'indicazione che, in mancanza, si considera rinunciato alla sua richiesta, con la preventiva delibera da emettere nei termini previsti dall'articolo 21. ”

Soluzioni correlate